Come usare Linkedin ogni giorno per risultati davvero utili [Check list]
21191
post-template-default,single,single-post,postid-21191,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Come usare Linkedin ogni giorno per avere davvero risultati utili [Check list]

Come usare Linkedin tutti i giorni

Come usare Linkedin ogni giorno per avere davvero risultati utili [Check list]

LINKEDIN È UTILE A TUTTI

Lo dico subito: usare Linkedin è utile per i professionisti e per gli studenti, usare Linkedin è utile per le aziende e per chi ci lavora. Insomma: in tanti anni di consulenza su Linkedin non mi è ancora capitato nessuno che usandolo bene non ne abbia avuto dei vantaggi.

Ma l’esperienza mi ha dimostrato anche un’altra cosa: molte persone si limitano a compilare il proprio profilo Linkedin e poi non lo usano più perché non sanno come sfruttarlo e quali vantaggi possa offrire.

PERCHÉ USARE LINKEDIN?

Già, perché usare Linkedin? Elenco le prime cose che mi vengono in mente, rimandando ad un prossimo articolo il loro sviluppo. Ma sicuramente Linkedin è utile:
● per trovare lavoro (ok, questa era facile…)
● per dimostrare che sei competente nel tuo lavoro
● per rafforzare la tua reputazione on line il tuo personal branding
● per farti ricordare dalla tua rete di contatti
● per allargare la tua rete di contatti
● per tenerti informato sul tuo settore lavorativo
● per rafforzare lo spirito di squadra con chi lavora con te
● per comunicare più velocemente con la tua rete di contatti
● per tenerti informato su cosa fanno i tuoi competitor
● per coinvolgere la tua rete di contatti in progetti o iniziative anche al di fuori del lavoro
La lista potrebbe continuare, ma per ora mi fermo qui.

Fra poco leggerai quali sono le cose da fare con continuità su Linkedin, ma prima ricordati di ottimizzare il tuo profilo Linkedin in tutte le sue parti. Fallo seguendo la mia Guida su come ottimizzare il profilo di linkedin

LINKEDIN, UN’UNICA STRATEGIA: ESSERCI CON CONTINUITÀ

Ognuno usa Linkedin per motivi diversi, ma una cosa (semplice) è valida per tutti: Linkedin funziona solo se lo apri spesso e, dopo aver ottimizzato il tuo profilo, lo utilizzi come qualsiasi altro social media per pubblicare contenuti utili e interagire con gli altri.

No, chiedo scusa, non è proprio vero che puoi usare Linkedin come gli altri social, perché avendo obiettivi diversi, questi incidono su un fattore importante: il tempo.
Se usi un social media per divertimento, ci entri quando vuoi, ti diverti, e poi esci.
Se usi un social media per sviluppare il tuo lavoro, allora il suo utilizzo è parte integrante del lavoro e devi ricavarti ogni giorno del tempo da dedicargli. Quanto tempo? 5 minuti, mezz’ora, un’ora? Decidi tu, purché quel tempo diventi un’abitudine, una routine.

PERCHÉ TRASFORMARE LINKEDIN IN UN’ABITUDINE

● Perché esserci con la giusta frequenza significa far vedere che per te usare LinkedIn non è un passatempo, che non sei un utente “pigro” e che per te ha valore esserci.
● Perché se le persone ti vedono frequentemente si ricordano più facilmente di te (anche quando cercheranno qualcuno per offrire un lavoro)
● Perché ogni tuo messaggio diventa la tessera di un puzzle più grande che pian piano racconta la tua storia (si chiama “storytelling” e lo fai anche se non vuoi)
● Perché, se sei utile alle persone con i tuoi contenuti, queste saranno più propense a contattare te piuttosto che qualcun altro nel caso abbiano un lavoro da offrire
● Interagire, rispondere ai messaggi, rispondere ai commenti ai tuoi post ecc. migliora la stima delle persone nei tuoi confronti e di conseguenza rafforza la tua reputazione professionale e il tuo personal branding.

COME USARE QUESTA CHECK LIST

● Personalizza il livello di frequenza/priorità a seconda delle tue necessità. Quello che ho inserito io è basato sulla mia esperienza e su quella di decine di professionisti e imprenditori con cui ho collaborato.
● Scegli in quale momento del giorno vuoi usare Linkedin (i primi minuti della giornata lavorativa? Subito dopo pranzo? La sera dopocena? L’importante è che sia sempre lo stesso.
● Definisci prima quanto tempo vuoi dedicare alla tua routine su Linkedin: 15 minuti? Oppure 25? Dipende dagli obiettivi che vuoi ottenere, in ogni caso rispetta il tempo che ti sei dato, magari puntando l’orologio del tuo smartphone
● Se vuoi sfruttare al meglio i minuti che dedichi a Linkedin, scegli un posto tranquillo e senza distrazioni. Spegni le notifiche del cellulare e concentrati solo su Linkedin.

ATTIVITÀ DA FARE SPESSO SU LINKEDIN

Controlla le notifiche

✔ Rispondi a chi ha commentato i tuoi contenuti
✔ Guarda chi ha consigliato o condiviso i tuoi contenuti ed eventualmente chiedi il collegamento o approfitta per avviare una conversazione
✔ Fai gli auguri a chi compie gli anni (soprattutto se lo conosci bene)
✔ Fai i complimenti a chi trova un nuovo lavoro, chi ha cambiato lavoro o chi festeggia un anniversario di lavoro
✔ Se ti sei proposto come esperto per dare consigli su qualche argomento (una delle funzioni di Linkedin), rispondi a chi fa delle domande sui tuoi temi
✔ Manda una richiesta di collegamento a chi ha visitato il tuo profilo

Controlla la messaggistica

✔ Rispondi ai messaggi e fallo dedicando il giusto tempo e attenzione. La cura delle relazioni sarà sempre apprezzata

Pubblica e interagisci con i tuoi collegamenti di Linkedin

✔ Pubblica periodicamente un articolo (non confonderlo con i semplici post)
✔ Pubblica almeno un tuo messaggio/post al giorno (una riflessione personale, una notizia importante, il commento a un articolo ecc.)
✔ Cerca contenuti pubblicati da prospect o da lead e interagisci consigliando, condividendo e commentando (almeno un paio al giorno)

Se non sai di cosa parlare su Linkedin, guarda il mio Schema per trovare idee e argomenti per i contenuti digitali

Sviluppo del network

✔ Accetta le richieste di collegamento e manda un messaggio di ringraziamento (magari aggiungendo una call to action)
✔ Cerca attraverso il menù “rete” nuovi potenziali clienti oppure contatti utili al tuo network e chiedi loro il collegamento
✔ Chiedi ad un contatto di primo livello di presentarti ad un contatto di secondo livello
✔ Cerca un nuovo gruppo o una nuova pagina da seguire
✔ Interagisci con potenziali clienti all’interno dei gruppi per farti conoscere

ATTIVITÀ DA FARE PERIODICAMENTE SU LINKEDIN

Nel profilo

✔ Ci sono modifiche da fare, cose da aggiungere o da togliere?
✔ Chiedi una segnalazione
✔ Controlla e aggiorna l’elenco delle competenze
✔ Aggiorna le sezioni, aggiungendo contenuti nuovi o completando quelli presenti
✔ Verifica se nei testi ci sono le parole chiave giuste per farti trovare

Impostazioni di privacy

✔ Controlla le impostazioni di privacy e di notifica per evitare di ricevere troppe notifiche oppure troppo poche (significherebbe che sei poco visibile)

Monitoraggio

✔ Controlla le statistiche di base per valutare i tuoi risultati
• Quante persone hanno visitato il tuo profilo?
• Quante volte sono stati visualizzati i tuoi articoli?
• Quante volte sei comparso nelle ricerche fatte su Linkedin?

SCARICA IL PDF DELLA CHECK LIST

Questa Check list su “Come usare Linkedin ogni giorno per avere davvero risultati utili” fa parte del materiale didattico che utilizzo durante i corsi di Linkedin for Business e di Personal Branding.
Te la metto a disposizione in formato pdf (e ringrazio Silvia Ghilardi che mi ha aiutato per la parte grafica): scaricala, tienila sulla scrivania e usala come to do list. Vedrai che in pochi giorni diventerà un’abitudine irrinunciabile.

SE QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO, HO ALTRE DUE COSE INTERESSANTI DA DIRTI
1) Vuoi approfondire questi temi? Ti serve un corso per te o per l’azienda in cui lavori? Dai un’occhiata al mio corso Linkedin for Businees
2) Se invece ti servono chiarimenti o delle altre informazioni, scrivimi adesso e sarò felice di risolvere ogni tuo dubbio.

Giovanni Dalla Bona
giovannidb@imparafacile.it

Aiuto le aziende a sfruttare le potenzialità di internet. Formatore e consulente su Social Media Marketing e Content Marketing.